Browsing "musica"
Dic 6, 2013 - musica    5 Comments

catturato da questa canzone, ogni suono, ogni parola, ogni strofa, ogni virgola….

 

Ligabue – Ciò che rimane di noi –

 

Cosa c’è
e cosa no
che ci portiamo via
chissà se ciò che senti
lo sentirai per sempre
cosa va
e cosa no
in questa fantasia
e come non é andata
e cosa non è stato

È un natale molto duro
sembra vuoto dentro
su ogni tuo regalo
non c’è scritto niente
quando sai com’è l’abisso
non sei più lo stesso
ti tieni un po’ più stretto
a chi ti tiene stretto

Però alla fine di questo dolore
sarà fin troppo alla luce del sole
ciò che rimane di noi
cosa rimane di noi
però alla fine di questo dolore
dovremo sempre comunque contare
su ciò che rimane di noi
cosa rimane di noi

Cosa c’è
e cosa no
che ci fa compagnia
e si è piazzato dentro
e non l’abbiamo scelto
cosa va
e cosa no
in questa lotteria
a volte paghi molto
rispetto alle tue colpe

È un natale molto duro
a luci quasi spente
su ogni mio regalo
non c’è scritto niente
quando sai com’è l’abisso
non sei più lo stesso
sai solo andare avanti
per come sei adesso

Però alla fine di questo dolore
Sarà per sempre alla luce del sole
ciò che rimane di noi
cosa rimane di noi
però alla fine di questo dolore potremo sempre comunque contare
su ciò che rimane di noi
cosa rimane di noi

È un natale molto duro
quando non lo senti
e sulle luminarie
non c’è scritto niente
dopo il giro nell’abisso
Non sei più lo stesso
puoi solo andare avanti
con tutto quanto addosso

Però alla fin di questo dolore
sarà più chiaro alla luce del sole
ciò che rimane di noi
Cosa rimane di noi
però alla fine di questo dolore
potremmo comunque contare
su ciò che rimane di noi
cosa rimane di noi.

Giu 21, 2013 - musica    1 Comment

Ferieeee

Solo un’Opinione se ne va in ferie per una settimana, intanto per chi rimane, lascio questo come omaggio

 

 

Tracy Chapman – Tutto Ciò Che Hai é La Tua Anima –

 

Oh mamma me l’aveva detto
perché lei dice di aver imparato duramente
dice che lei vuole risparmiare i bambini
le dice non dare ne vendere la tua anima
perché tutto cio che hai é la tua anima

Non essere tentato dalla mela lucente
non magiare un frutto amaro
si affamato solo di gustosa giustizia
si affamato solo di parole di verità
perché tutto ciò che hai é la tua anima

una volta ero una ragazza giovane e carina
avevo sogni avevo grandi speranze
ho sposato un uomo che mi ha rubato il cuore
lui ha dato il suo amore ma ad un prezzo elevato
tutto ciò che hai é la tua anima

perché ero una cosi giovane e pazza
pensavo che avrei cambiato la storia
dando ai bambini il mio meglio
pensavo avrei fatto qualcosa che fosse stata mia per sempre
scoprendo duramente che nessuno puo possedere un’altro
tutto cio che hai é la tua anima

pensavo di poter trovare un modo
di battere il sistema
di fare un affare e non avere debiti da pagare
volevo averlo tutti ce l’hanno volevo correre via
per me stessa, prima classe e prima tariffa
ma tutto cio che hai é la tua anima

sono qui aspettando un giorno migliore
una seconda chance
un po di fortuna nella mia strada
una speranza di un sogno, una speranza di poter dormire ancora
e svegliarmi nel mondo con una chiara coscienza e mani pulite
perché tutto ciò che hai é la tua anima

tutto cio che hai
tutto cio che hai
tutto cio che hai é la tua anima

Giu 6, 2013 - musica    No Comments

Testo Canzone – AAA Cercasi –

come sempre grandissima Carmen Consoli, grandissima Donna

 

“Cercasi avvenente
signorina ben fornita intraprendente.
Giovane brillante
ma più di ogni altra cosa dolce e consenziente

donna ipenitente e ladra AAA CERCASI
donna santa e incesurata AAA CERCASI
deceduta il giorno prima basta che sia bona”

 

 

Carmen Consoli   – AAA Cercasi –

Ah ah…

Cercasi avvenente
signorina ben fornita intraprendente.
Giovane brillante
ma più di ogni altra cosa dolce e consenziente

Cercasi apprendista
virtuoso onesto imprenditore garantista
offre a donzelle in carriera
un’oppurtinità di ascesa inaudita

donna giovane illibata AAA CERCASI
donna usata già rodata AAA CERCASI
donna sicula o padana, oriunda clandestina
aaah vediamo come balli a suon di samba o cha cha
a colpo d’occhio sei portata e molto telegenica
ma forse ti interessa più la musica

Cercasi badante
un ottantenne miliardario affascinante
offre a cagne di strada
un’ opportunità di vita più agiata

donna ipenitente e ladra AAA CERCASI
donna santa e incesurata AAA CERCASI
deceduta il giorno prima basta che sia bona

aaah come baceresti se dovessi fare cinema
scena prima ciak motore azione poi si gira
o forse ti interessa la politica
aaah ministro degli affari a luci rosse o di cosmetica
al giorno d’oggi tra i due sessi non vi è differenza
il bel paese premia chi più merita

come cantaresti anima mia o finchè la barca va
al primo ascolto sembri assai portata per la lirica
o forse ti interessa l’astrofisica…

Mag 16, 2013 - musica    1 Comment

Io so Tutto -Fabrizio Moro-

che dire di questa canzone….

E in questa mia grande memoria
porto il peso dei segreti e della storia
io so tutto ma lo tengo per me
che il potere nasce dal sapere





Io so tutto  -Fabrizio Moro-

 

Io so tutto e il contrario di questo
e si può dire che sono un uomo onesto
ma l’onesta può anche fare paura
dipende dalla forma e dalla procedura

E in questa mia grande memoria
porto il peso dei segreti e della storia
io so tutto ma lo tengo per me
che il potere nasce dal sapere

Le risposte che valgono oro
io so tutto sui giorni di Moro
potrei dirvi del botto di Ustica
fare chiarezza sulle storie di plastica

Ho le risposte che viaggiano piano
dietro l’asse Palermo Milano
io so tutto sui troppi segreti
dietro gli angoli del Vaticano

Io so tutto di tutti, tutto
io so tutto
io so tutto di tutti, tutto
di voi, di noi, di me, di te

Io so tutto perché sono vecchio
da quando ho compiuto vent’anni
e ho visto scivolarmi addosso
processi, inquisizioni e malanni

Ho le risposte li sopra i ripiani
sui più grandi stragisti italiani
su ogni palotta e su ogni bomba
me le porterò con me nella tomba

Io so tutto di tutti, tutto
io so tutto
io so tutto di tutti, tutto
di voi, di noi, di me, di te

Le risposte che viaggiano piano
dietro l’asse Palermo Milano
io so tutto di tutti, tutto
di voi, di noi, di me, di te
io so tutto

Io so tutto e non ho mai dormito
e da sempre ho lo stesso vestito
sono il complice di una nazione
tra il vero e la contraddizione

Le risposte che aspettano l’ora
le risposte che fanno paura
le risposte le tengo nel buio
quanto è vero.. che mi chiamo Giulio

Io so tutto di tutti, tutto
io so tutto
io so tutto di tutti, tutto
di voi, di noi, di me, di te

Le risposte che viaggiano piano
dietro l’asse Palermo Milano
io so tutto di tutti, tutto
di voi, di noi, di me, di te

io so tutto..
di voi, di noi, di me, di te
io so tutto

io so tutto..
di voi, di noi, di me, di te
io so tutto

Dic 11, 2012 - musica    No Comments

Testo Canzone: E la pioggia che va

” Non importa se qualcuno sul cammino della vita
sarà preda dei fantasmi del passato
Il denaro ed il potere sono trappole mortali
che per tanto e tanto tempo han funzionato

Noi non vogliamo cadere
non possiamo cadere più giù
Ma non vedete nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno “

 

The Rockes – E la pioggia che va-

 

Sotto una montagna di paure e di ambizioni
c’è nascosto qualche cosa che non muore
Se cercate in ogni sguardo, dietro un muro di cartone
troverete tanta luce e tanto amore

Il mondo ormai sta cambiando
e cambierà di più
Ma non vedete nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Quante volte ci hanno detto sorridendo tristemente
le speranze dei ragazzi sono fumo
Sono stanchi di lottare e non credono più a niente
proprio adesso che la meta è qui vicina

Ma noi che stiamo correndo
avanzeremo di più
Ma non vedete che il cielo
ogni giorno diventa più blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Non importa se qualcuno sul cammino della vita
sarà preda dei fantasmi del passato
Il denaro ed il potere sono trappole mortali
che per tanto e tanto tempo han funzionato

Noi non vogliamo cadere
non possiamo cadere più giù
Ma non vedete nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Dic 11, 2012 - musica    No Comments

Testo Canzone: Ragazzo di strada


I Corvi – Ragazzo di strada-

 

Io sono quel che sono
Non faccio la vita che fai tu
Io vivo ai margini della città
Non vivo come te

 

Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Tu sei di un altro mondo
Hai tutto quello che vuoi
Conosco quel che vale
Una ragazza come te

Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Tu sei di un altro mondo 
Hai tutto quello che vuoi 
conosco quel che vale 
una ragazza come te

Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Sono un ragazzo di strada
Si si si
Ti prendi gioco di me

 

 

The Brogues -I ain’t no miracle worker-

Don’t ask me to move a mountain
Don’t ask me to swim your sea
Don’t take that I am a tower of strength
Don’t lean too much on me

When looking to the future
Don’t build your dreams too high
I beg you to remember
I’m just an ordinary guy

I ain’t no miracle worker
I do the best that I can
I ain’t no miracle worker
Oh Lord, I ain’t no miracle man

And I don’t have a fortune
You know I sweat for each dime I make
But I’m always living now just looking
To that get love you bring

Every day I keep on trying
To do my best for you
And every trying just ain’t enough baby
Well tell me what would you have me do

I ain’t no miracle worker
I do the best that I can
I ain’t no miracle worker
Oh Lord, I ain’t no miracle man

Ask me to be tender
Ask me to be truth
Ask me for all the love I have
And girl, I’ll give it all to you

But girl, I just can’t offer
No storybook romance
Oh, that’s what you’re looking for, baby
I tell you, we just don’t have a chance

I ain’t no miracle worker
I do the best that I can
I ain’t no miracle worker
Oh Lord, I ain’t no miracle man.

Nov 12, 2012 - musica    No Comments

El pueblo entiende la poesia

la colonna sonora di questa calda serate d’inverno, piovosa e umida ma dannatamente calda per il 12 novembre per me oggi è questa:

 “Se non c’è più la luna a farci compagnia e il cielo ha il colore della dissenteria
ti scrivo una poesia che ferma il dolore, ti proteggeràˆ da brutte parole;
Ci vogliono tristi per farci contenti, ci fanno sognare i loro diamanti
ci vogliono fermi per prendere la mira, noi diventeremo una giostra che gira

 

El pueblo entiende la poesia  -Mercanti di Liquore-

Se non c’è più la luna a farci compagnia e il cielo ha il colore della dissenteria
ti scrivo una poesia che ferma il dolore, ti proteggeràˆ da brutte parole

Ci vogliono tristi per farci contenti, ci fanno sognare i loro diamanti
ci vogliono fermi per prendere la mira, noi diventeremo una giostra che gira

El pueblo entiende la poesia ( altrochè! altrochè! )
El pueblo entiende la poesia ( se ce n’è! se ce n’è! )
El pueblo entiende la poesia ( altrochè! altrochè! )
El pueblo entiende la poesia ( sempre che ce ne sia! )

Se non c’è più bisogno dei pazzi e dei briganti e pochi sono i belli e i brutti sono tanti
ti scrivo una poesia che apre la porta, ti segnalerò i fiori di carta

Ci vogliono lenti per correre avanti, ci fanno ascoltare i loro cantanti
ci vogliono fermi per prendere la mira, noi diventeremo una giostra che gira

El pueblo entiende la poesia ( altrochè! altrochè! )
El pueblo entiende la poesia ( se ce n’è! se ce n’è! )
El pueblo entiende la poesia ( altrochè! altrochè! )
El pueblo entiende la poesia ( sempre che ce ne sia! )

El pueblo entiende la poesia, el pueblo entiende la poesia…

Nov 6, 2012 - musica    9 Comments

Testo Canzone: Una buona idea

 

Oggi vi vorrei allietare con questa canzone dal testo meraviglioso di Fabi, 

perchè io credo che infondo tutti quelli di noi che condividono alcuni principi ed ideali
e che vivono nel nostro tempo siano:
 
” Orfano di origine e di storia
E di una chiara traiettoria
Sono orfano di valide occasioni
Del palpitare di un’idea con grandi ali
Di cibo sano e sane discussioni
Delle storie, degli anziani, cordoni ombelicali
Orfano di tempo e silenzio
Dell’illusione e della sua disillusione
Di uno slancio che ci porti verso l’alto
Di una cometa da seguire, un maestro d’ascoltare
Di ogni mia giornata che è passata
Vissuta, buttata e mai restituita
 

 
 
 
 
 
Niccolò Fabi – Una buona idea – 
 
Sono un orfano di acqua e di cielo
Un frutto che da terra guarda il ramo
Orfano di origine e di storia
E di una chiara traiettoria
Sono orfano di valide occasioni
Del palpitare di un’idea con grandi ali
Di cibo sano e sane discussioni
Delle storie, degli anziani, cordoni ombelicali
Orfano di tempo e silenzio
Dell’illusione e della sua disillusione
Di uno slancio che ci porti verso l’alto
Di una cometa da seguire, un maestro d’ascoltare
Di ogni mia giornata che è passata
Vissuta, buttata e mai restituita
Orfan della morte, e quindi della vita

Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea

Sono orfano di pomeriggi al sole, delle mattine senza giustificazione
Dell’era di lavagne e di vinile, di lenzuola sui balconi
Di voci nel cortile
Orfano di partecipazione e di una legge che assomiglia all’uguaglianza
Di una democrazia che non sia un paravento
Di onore e dignità, misura e sobrietà
E di una terra che è soltanto calpestata
Comprata, sfruttata, usata e poi svilita
Orfan di una casa, di un’Italia che è sparita

Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea
Mi basterebbe essere padre di una buona idea

Una buona idea
Una buona idea
Una buona idea

 

Set 19, 2012 - musica    No Comments

Testo Canzone: Delirememami -Presso Chatila-

Tra le macerie il mercato a Chatila, tra i pochi cedri un’altra povertà.

Sopra ogni cosa raffigura, ciò che i suoi occhi ogni giorno,

nei giorni hanno visto, ogni giorno il diritto a fare ritorno….

 

 

 

 

Delirememami   –Presso Chatila-

Porta una chiave al collo che gli serve a dimostrare

che avrebbe avuto una terra e una casa da abitare.

Dei suoi grandi occhi neri è muta al mondo la sua voce,

come quella dei popoli sulla terra che non possono vivere in pace.

Lui vive presso Beirut, con altri quarantamila o poco più.

Là, dove sopravvivere è come stare in prima linea.

Sì che puoi esistere, ma come lato oscuro della luna,

per poi “vincere” contro chi non perde mai!

Con il sorriso porta in mano l’immagine emblema di una città.

Tra le macerie il mercato a Chatila, tra i pochi cedri un’altra povertà.

Sopra ogni cosa raffigura, ciò che i suoi occhi ogni giorno,

nei giorni hanno visto, ogni giorno il diritto a fare ritorno….

Mentre vive chiuso laggiù, “tu” sopra la cartina cerchi Beirut.

Là dove sopravvivere è come avere un tipo di fortuna.

Dove vivere è una scarica di adrenalina,

ma puoi rincorrere proprio chi non fugge ormai!

“Conta la forza del cuore di un uomo, si conta la forza nel cuore di un uomo”

Di chi vive lontano da Beirut, fa la sua vita, se ne frega come fai “tu”.

Poiché, poter resistere, in un sistema che ha già deciso

quale popolo può esistere, è un fenomeno ben preciso.

Gli resta di sorridere tra le mani lavate già.


Set 4, 2012 - musica    No Comments

Testo Canzone: Ti Giri

” Sono chiuse le fabbriche del Belpaese, fuori i lavoratori da Mirafiori a Termini Imerese, e se rimangono valgono meno di 1000 euro al mese, che bene o male affitti un monolocale più le spese, ma non puoi pagarti nemmeno una visita al dentista

FATTELA DA SOLO LA VERITA’  “

 

 

Caparezza – Ti Giri –

Buondì telespettatore, questo è un TG che ti mette di buon umore, là fuori crimini, ma qui si parla ore di lidi a Rimini e rivoli di sudore, perciò proteggiti dall’ondata di calore col mio soccorso: lavate di capo che manco il Baby Shampoo Johnson. Esercitando il potere che mi da Orson, ti annuncio che quest’anno fa più caldo dello scorso. Se ti guardi intorno capirai che degli spari sul lungomare di Bari non c’è traccia nei TG di Mediaset e Rai. Questo non mi va di raccontarlo, ma ti conto i peli del buco del culo del principe Carlo. Il telecomando contro me non devi usarlo mai.

RIT: TG TG TG RIETINCULA…/NOTI NOTIZIE, MA NON NOTI NULLA/ TI GI TI GI TI GIRANO MA…FATTELA DA SOLO LA VERITA’

Sono chiuse le fabbriche del Belpaese, fuori i lavoratori da Mirafiori a Termini Imerese, e se rimangono valgono meno di 1000 euro al mese, che bene o male affitti un monolocale più le spese, ma non puoi pagarti nemmeno una visita al dentista. Pista, pista, passa il ministro con l’autista, nell’auto blu frigobar con Moet & Chandon e Crystal…Il minimo che puoi fare è sparare sulle gomme a vista. Ma questo TG non è così pessimista, l’economia italiana è sana, sì, lo dice l’ISTAT, lo stivale è nella lista acquisti del turista, questa è l’informazione mica quella comunista fatta di gogne! W il TG delle menzogne, con notizie nascoste come zoccole nelle fogne, un maresciallo che fa il pappagallo sul giallo di Cogne, ma su Ustica, no, non vuole avere rogne!!

RIT.

Ben sintonizzati sul TG: coppa campioni, sfilate Armani, ma nessuna notizia sulle vittime dello Tsunami, ma sì, rilassati e versati una pils, in fondo è fuoco amico quello che brucia il GIS, oops…succede di cadere sul Cernis, qui non cambierà mai nulla…come in un governo bis…Parlare di guerra non mi piace, troppo audace, preferisco parlare di forze di pace che offrono focacce a famiglie afgane dai loro carria armati fatti di marzapane. Tutto buonismo che va a puttane se le telecamere spengono sulle condizioni disumane dei bimbi morsi dalla fame nei loro villaggi bombardati per settimane, ma “Shhhhhh!!”

Pagine:1234567...18»